ATTIVITÀ 

Sea Waste Research

POFEAMP misura 1.40

Strategia per il monitoraggio del marine litter
nell’Area Marina Protetta dell’isola Asinara
con il coinvolgimento dei pescatori

Ricerca

Sperimentazione

Trasferimento

Monitoraggio del marine litter per una gestione sostenibile delle risorse marine e della pesca

Strumenti per una governance condivisa

In linea con le recenti normative nazionali della cosiddetta legge "Salvamare" e con i principi della sostenibilità ambientale, il progetto "Creazione di una strategia per il monitoraggio del marine litter nell’Area Marina Protetta dell’isola Asinara con il coinvolgimento dei pescatori" è volto ad individuare e sviluppare un approccio partecipativo capace di incidere sul miglioramento dell’ecosistema marino e costiero con la costruzione di strumenti, azioni e strategie capaci di fornire soluzioni sostenibili al problema dei rifiuti marini. Preservare i delicati sistemi ambientali marini, come le aree marine protette, dal marine litter, comporta un costante monitoraggio delle acque e degli habitat da cui sono costituiti.


I team di ricerca coinvolti lavoreranno congiuntamente per:

  • sperimentare strategie e azioni atte a individuare, segnalare, raccogliere e smaltire i rifiuti marini;
  • realizzare analisi chimiche, con particolare attenzione alle plastiche, per individuare sostanze pericolose su campioni di marine litter raccolti a mare e a terra;
  • ideare strumenti innovativi atti a sostenere una governance efficace del marine litter; 
  • creare un protocollo di monitoraggio e smaltimento e dei rifiuti marini;
  • individuare buone pratiche di smaltimento con particolare attenzione verso i processi di economia circolare e criteri di analisi costi-benefici;
  • sviluppare azioni di sensibilizzazione dei pescatori e di tutti i portatori di interesse alle tematiche trattate nel progetto.

Il progetto vede il coinvolgimento e la partecipazione di più soggetti pubblici e privati, grazie ai quali verrà svolta un’attività di monitoraggio indispensabile per garantire soluzioni sostenibili e condivise nella gestione e nello smaltimento del marine litter. I soggetti coinvolti verranno supportati da strumenti digitali sviluppati ad hoc che agevoleranno la costruzione di una governance condivisa e forme di collaborazione tra pescatori e Enti pubblici e/o di ricerca.

ATTIVITÀ E FASI DI RICERCA

Sperimentare strategie e azioni atte a individuare, segnalare, raccogliere e smaltire i rifiuti marini

Lo scopo di questo intervento, oltre a coinvolgere i pescatori (sentinelle del mare) è realizzare strumenti digitali innovativi sviluppati per la AMP isola dell’Asinara che consentirà a tutti i portatori di interesse di partecipare al monitoraggio del marine litter, localizzando e catalogando i rifiuti. Inoltre, si prevede l'implementazione di carte tematiche illustrative della distribuzione dei rifiuti marini. L’individuazione di buone pratiche di smaltimento con particolare attenzione verso processi di economia circolare e individuazione dei criteri per l’analisi costi-benefici si pone direttamente a valle di questo intervento.

Caratterizzazione, dimensionamento e analisi chimiche su campioni di marine litter 

In questa fase della ricerca saranno selezionati campioni di marine litter raccolti a mare e a terra con l’obiettivo di effettuare analisi chimiche (con particolare attenzione alle plastiche) per definire la presenza di sostanze chimiche “pericolose”. Inoltre, saranno effettuati interventi di rimozione dei rifiuti lungo alcune rotte sulla base dei risultati di simulazioni numeriche di flussi e di correnti, anche in un’ottica di sensibilizzazione sia dei pescatori che dei residenti e, in generale, di tutti i portatori di interesse.

Creazione di un protocollo di monitoraggio e smaltimento dei rifiuti marini

L’obiettivo di questo intervento è valutare i costi a carico delle imprese di pesca e di quelli sociali associati alla cattura, allo smaltimento e al riciclaggio del marine litter. In tal modo sarà anche possibile commisurare il valore di un eventuale trasferimento del costo dal pescatore alla collettività attraverso incentivi volti a riconoscere la funzione attiva dei pescatori nella gestione del marine litter. Inoltre, si procederà alla definizione di un modello di gestione dei rifiuti (monitoraggio/smaltimento) al fine di individuare sistemi di governance da adottare per una maggiore efficacia ed efficienza delle buone pratiche proposte.

Sviluppare azioni di sensibilizzazione (informazione/formazione) dei pescatori e di tutti i portatori di interesse alle tematiche trattate 

Questa linea di intervento mira a costruire azioni di comunicazione integrata su risultati ottenuti nelle diverse fasi delle attività sviluppate. Si prevede di organizzare alcuni eventi dimostrativi di rimozione dei rifiuti dal mare e da alcune spiagge con la partecipazione anche dei pescatori a favore degli studenti che frequentano le scuole di ogni ordine e grado. Sono inoltre previsti tre incontri durante i quali saranno presentati i risultati e discusse con i pescatori eventuali soluzioni per la gestione dei rifiuti a mare. Un evento finale chiuderà il progetto.

RISULTATI

Definizione di strategie e strumenti per  individuare, segnalare, raccogliere e smaltire i rifiuti marini

  • creazione di una banca dati per la raccolta della diffusione dei dati sul marine litter;
  • creazione di una cartografia ad hoc relativa alla distribuzione dei rifiuti marini nella AMP isola dell’Asinara;
  • creazione di strumenti digitali innovativi per monitoraggio, localizzazione e catalogazione del marine litter.

Analisi chimiche, con particolare attenzione alle plastiche, per individuare sostanze pericolose su campioni di marine litter raccolti a mare e a terra

  • individuazione e catalogazione del marine litter raccolto a mare e a terra;
  • individuazione delle sostanze chimiche pericolose per una sensibilizzazione dei portatori di interesse.

Protocollo di monitoraggio e smaltimento dei rifiuti marini

  • valutazione monetaria dei costi sociali legati a cattura, smaltimento e riciclaggio del marine litter;
  • creazione di uno stabile sistema di governance condivisa e partecipata con la collaborazione tra pescatori, ricercatori, enti pubblici e altri portatori di interesse per discutere soluzioni sostenibili per la gestione dei rifiuti in mare;
  • individuazione di buone pratiche per la gestione dei rifiuti e dei criteri da adottare per l’analisi costi-benefici.

Attività di sensibilizzazione (informazione/formazione) dei pescatori e di tutti i portatori di interesse alle tematiche trattate 

  • miglioramento della consapevolezza ambientale che coinvolga i pescatori nella protezione e nel ripristino della biodiversità marina;
  • rafforzamento dell’integrazione tra ricerca e formazione attraverso momenti di comunicazione e formazione.

GALLERY

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Università degli Studi di Sassari - DUMAS

PARTNER DI PROGETTO

Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali Dipartimento di Agraria

PORTATORI DI INTERESSE ATTIVI

Università di Bucarest
Università di Ferrara
Parco Nazionale dell’Asinara e AMP Isola dell’Asinara
Flag Nord Sardegna
Co.Pe.Ga Società Cooperativa A.R.L. di Porto Torres
Cooperativa Pescatori di Stintino - Soc. Coop. a R.L.
Innovyou

Uniss - Dumas

Università degli Studi di Sassari
Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali

Indirizzo

Via Roma 151,

07100 -  Sassari

Contatti

Tel. +39 079 229871 – Fax: +39 079 229645

e-mail di progetto info@seawasteresearch.eu


Prof.ssa Donatella Carboni

Prof.ssa Graziella Benedetto

Copyright 2023 -- Privacy Policy

 credits: Innovyou